KRASER - CASATI Arte Contemporanea
6369
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-6369,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-9.1.2,qode-theme-ver-18.2.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

KRASER

KRASER

(Cartagena – SPAGNA, 1977)

 

 

Nato a Cartagena nel 1977, l’artista e graphic design Kraser ha frequentato l’Accademia di Belle Arti a Murcia. Nel 2009 si è trasferito a Milano dove attualmente viva e lavora. Affascinato dalla pittura fin da bambino, Kraser ha iniziato a dipingere a dodici anni. Da allora ha partecipato a numerose mostre nazionali e internazionali e ai più importanti festival di arte urbana del mondo raggiungendo così un ruolo preminente nella street art.

Le sue opere sono influenzate da un mix eclettico di arte antica, Surrealismo e arte astratta.

Kraser infatti reinterpreta le sculture classiche, rinascimentali e neoclassiche in opere pittoriche in cui le figure, i colori e le geometrie che si sovrappongono e fratturano l’immagine creano nuove composizioni che conducono chi guarda nell’immaginario onirico e surreale dell’artista spagnolo.

Nelle sue opere domina l’equilibrio. Le sue composizioni vanno oltre l’opposizione e il confronto degli elementi plastici in quanto nascono dall’armonia degli incontri. Attraverso diversi livelli e tonalità di colore Kraser costruisce un’idea di caos organizzato che tende all’irrazionale e al fantastico, ponendo tutto al limite del mitologico e simultaneamente organizzando e disorganizzando un mondo che si articola in una terza dimensione in cui la prospettiva non è più necessaria. Le linee infatti rompono la profondità della prospettiva creando tensioni visive. Il tutto è però così ben amalgamato che risulta impossibile sottrarre un qualche elemento da queste opere senza rovinare l’intera composizione.

La forza, l’energia e la freschezza dei suoi colori, sottolineano la natura senza tempo dei suoi dipinti.

Le sue opere danno vita a un nuovo dialogo, nonché a un legame, tra il mondo antico e la creazione contemporanea.