VALERIA POROPAT - "Principesse senza specchio" - CASATI Arte Contemporanea
5760
post-template-default,single,single-post,postid-5760,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-9.1.2,qode-theme-ver-18.0.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

VALERIA POROPAT – “Principesse senza specchio”

VALERIA POROPAT – “Principesse senza specchio”

dal 29 giugno al 14 luglio 2019
Palazzo dei Principi, Sala Putti
Correggio, Reggio Emilia
Inaugurazione: 29 giugno, ore 17.00

 

Mostra a cura di: Francesca Baboni e Stefano Taddei

 

 

Inaugura sabato 29 giugno, alle ore 17, “Principesse senza specchio”, mostra dell’artista Valeria Poropat, curata da Francesca Baboni e Stefano Taddei, in collaborazione con la Galleria Casati Arte Contemporanea, e allestita fino al prossimo 14 luglio a Palazzo dei Principi, nella Sala Putti.

Con uno stile neo-pop personale, che ammicca all’illustrazione giapponese e che gioca sulle ombreggiature e su tinte pacate, ombre e volumi, i ritratti di donne valorizzati da cornici antiche sono omaggi della Poropat ad autoritratti o raffigurazioni di pittrici o letterate che con la loro modernità hanno cambiato il corso della storia: Lavinia Fontana, Sofonisba Anguissola o Elisabetta Sirani, figure riprodotte con un’attenzione precisa all’abbigliamento dell’epoca, ma senza la stessa formalità. Un omaggio alla città di Correggio è quello alla poetessa Veronica Gambara, letterata e moglie del principe Giberto da Correggio, che seppe creare attorno a sé una corte di personalità illustri tra cui il giovane pittore Antonio Allegri detto il Correggio.